Newsletter

Registrati per ricevere le notizie da Sicomoro.

Donazioni

Effettua una donazione con il

5x1000


Archivi

Viveva un tempo in un bosco lontano

un coniglietto un pò strano:

ogni suono , verso o  rumore  lo mettevan di cattivo umore .

Il suo nome era Ughetto,

e mentre se ne stava nel suo letto,

pensava a come fare

perché i suoni potesse evitare.

“E’ bello vivere qui nel boschetto,

ma solo nel silenzio sarebbe perfetto!”

Ma ecco che sull’albero poco lontano  l’amico cuculo  faceva baccano

“Vorrei vivere senza timore di sentire improvvisamente un qualche rumore”.

Mentre nei suoi pensieri era  assorto

non si era affatto accorto

che era comparso uno gnomo

il cui nome  era Momo.

“Sei proprio convinto di quello che dici,

non potrebbero i suoni diventare tuoi amici?

Vieni con me a fare una passeggiata,

vedrai sarà proprio una bella giornata! “

S’incamminarono nel  bel mezzo del verde

quando a Ughetto venne tanta sete .

Con le sue lunghe orecchie fortunatamente

sentì il gorgoglio di un torrente

Dopo aver abbondantemente bevuto

udirono….AIUTO AIUTO……

un rumore di passo   pesante

uno scatto di fucile potente

un cacciatore si aggirava nel bosco

era ora di scappare a più non posso !!!

Nascosti dietro ad un cespuglio

aspettarono la fine di quel tafferuglio .

Solamente quando sentirono campanelli squillanti

uscirono e videro dei bimbi ansimanti

con la loro bicicletta

pedalavano di gran fretta.

Continuando la passeggiata

si ritrovarono in un campo d’insalata:

ed ecco che : DIN DIN  DON

le campane e il campanon

avvisavan  dolcemente

che del boschetto non era rimasto più niente.

Infatti, dopo  tante belle  sorprese

avevano raggiunto il vicino paese

non c’era più nulla della natura  

ma solamente il rombo del motore .

Per Ughetto e Momo era ora di rientrare,

ma quella passeggiata era servita ad imparare

che nel mondo in cui viviamo

tutti i suoni che sentiamo sono utili ad avvisare

di tante cose che ci possono capitare .