Newsletter

Registrati per ricevere le notizie da Sicomoro.

Donazioni

Effettua una donazione con il

5x1000


Archivi

Carissimi medici,  infermieri e quanti ci conoscono e ci hanno generosamente aiutato, tramite DONATELLA; in questi anni,

grazie a voi e alle uova che avete acquistato gli scorsi anni, abbiamo potuto sostenere i progetti e le attività dei nostri bambini.

Quest’anno per ragioni note a tutti non abbiamo potuto avviare la nostra campagna di raccolta fondi. Però vi pensiamo spesso, siamo in ansia per voi e vi ricordiamo nella preghiera.

Così abbiamo pensato che chi generosamente ha sempre ricevuto poteva diventare per una volta donatore.

Dunque vi inviamo queste uova pasquali affinché almeno un pochino questo cioccolato possa sostenere la vostra fatica, incoraggiare la vostra opera e consolare il vostro dolore, così legato alla professione che svolgete.

Sono poca cosa, ma sono il frutto della nostra gratitudine e affetto per ciascuno di voi. Nella speranza che questa Pasqua possa essere davvero di resurrezione per tutti noi.

Un grosso abbraccio dai presidenti delle associazioni SANTA CHIARA e SICOMORO, dai VOLONTARI e da ciascuno dei nostri BAMBINI

Storia della famiglia musicale

C’eran un tempo 7 fratelli,
che avevan tutti dei nomi molto belli:

Do era il primo, era un gran brontolone,
Re era invece un bel chiacchierone,
poi c’era il Mi di tutti il più grullo,
mentre il Fa era solito fare il bullo,
il Sol era sempre cortese e galante,
mentre il La sbuffava ogni istante,
certamente in una famiglia così non poteva mancare un Si !

Cercavan una casa dove abitare,
poiché si eran stancati di girovagare.

Per lunghi anni senza tregua avevan vagabondato per colpa di una strega.

Il suo maleficio li aveva colpiti e come bolle d’aria eran finiti:
costretti a volare per centinaia di mesi, visitarono tutti i paesi.

Finalmente liberi dalla magia provocata dalla terribile arpìa,
si fermarono in una città un po’ strampalata,
onde cercare una casa adeguata.

7 erano e assai diversi, sempre molto controversi,
si volevan tanto bene ma non riuscivano proprio a stare insieme.

Litigavan in continuazione, era molto difficile trovare una soluzione.

Finché un giorno durante un giretto
incontrarono una “cosa” di bell’aspetto:
di 5 righe e 4 spazi era fatta e saltellava come una matta.

“Cosa sei e dove saltelli ?”- chiesero in coro i 7 fratelli.

“Sono un essere singolare, fatto di rigo musicale,
il mio nome è Pentagramma, me lo ha messo la mia mamma.”

“Ma non ho ancora imparato a che cosa sono destinato.
Son tanto grande che vorrei ospitare degli amici tutti miei!”

Le 7 note prestarono grande attenzione e di quella strana “cosa”
decisero di fare la loro abitazione.

Il Do passava gran parte del tempo in cantina,
il Re nel giardino come una regina
e ai piani superiori stavano tutti gli altri fratelli cantori.

Una chiave assai speciale apre la porta di questa casa molto originale.
Però solo per il Sol è utilizzabile perché di tutti è il più affidabile!

Molto tempo è ormai passato ed ognuno si è ambientato.
La sera lascian tutti la propria stanza per riunirsi in una danza :
… con il loro girotondo fan la musica di tutto il mondo !!!

UN CARO SALUTO DAL GUFO E DA MIRIAM

Viveva un tempo in un bosco lontano

un coniglietto un pò strano:

ogni suono , verso o  rumore  lo mettevan di cattivo umore .

Il suo nome era Ughetto,

e mentre se ne stava nel suo letto,

pensava a come fare

perché i suoni potesse evitare.

“E’ bello vivere qui nel boschetto,

ma solo nel silenzio sarebbe perfetto!”

Ma ecco che sull’albero poco lontano  l’amico cuculo  faceva baccano

“Vorrei vivere senza timore di sentire improvvisamente un qualche rumore”.

Mentre nei suoi pensieri era  assorto

non si era affatto accorto

che era comparso uno gnomo

il cui nome  era Momo.

“Sei proprio convinto di quello che dici,

non potrebbero i suoni diventare tuoi amici?

Vieni con me a fare una passeggiata,

vedrai sarà proprio una bella giornata! “

S’incamminarono nel  bel mezzo del verde

quando a Ughetto venne tanta sete .

Con le sue lunghe orecchie fortunatamente

sentì il gorgoglio di un torrente

Dopo aver abbondantemente bevuto

udirono….AIUTO AIUTO……

un rumore di passo   pesante

uno scatto di fucile potente

un cacciatore si aggirava nel bosco

era ora di scappare a più non posso !!!

Nascosti dietro ad un cespuglio

aspettarono la fine di quel tafferuglio .

Solamente quando sentirono campanelli squillanti

uscirono e videro dei bimbi ansimanti

con la loro bicicletta

pedalavano di gran fretta.

Continuando la passeggiata

si ritrovarono in un campo d’insalata:

ed ecco che : DIN DIN  DON

le campane e il campanon

avvisavan  dolcemente

che del boschetto non era rimasto più niente.

Infatti, dopo  tante belle  sorprese

avevano raggiunto il vicino paese

non c’era più nulla della natura  

ma solamente il rombo del motore .

Per Ughetto e Momo era ora di rientrare,

ma quella passeggiata era servita ad imparare

che nel mondo in cui viviamo

tutti i suoni che sentiamo sono utili ad avvisare

di tante cose che ci possono capitare .

“L’ANNO NUOVO” di GIANNI RODARI
da FILASTROCCHE IN CIELO E IN TERRA

INDOVINAMI, INDOVINO, TU CHE LEGGI NEL DESTINO:

L’ANNO NUOVO COME SARA’? BELLO, BRUTTO O META’ E META’?

http://italiaeilmondo.com/wp-content/uploads/2018/05/martino.gif

TROVO STAMPATO NEI MIEI LIBRONI CHE AVRA’ DI CERTO QUATTRO STAGIONI, DODICI MESI CIASCUNO AL SUO POSTO, UN CARNEVALE ED UN FERRAGOSTO

Libri

E IL GIORNO DOPO DEL LUNEDI’ SARA’ SEMPRE UN MARTEDI’?

Risultato immagini per immagine  disegnatacalendario a strappo

SI’!  IL GIORNO DOPO DEL LUNEDI’ SARA’ SEMPRE UN MARTEDI’, DI PIU’ PER ORA SCRITTO NON TROVO NEL DESTINO DELL’ANNO NUOVO: PER IL RESTO ANCHE QUEST’ANNO SARA’ COME GLI UOMINI LO FARANNO

Risultato immagini per mago merlino

COME GLI UOMINI LO FARANNO !!!

Risultato immagini per disegno gruppo di bambini che ride as scuola